Project Ahead ospita Impact Now Napoli 2019

Si avvicina un nuovo ed entusiasmante appuntamento rivolto agli Impact Makers e a tutti coloro che si propongono di avere un impatto positivo!

Venerdì 25 ottobre 2019, dalle 16:00 alle 21:00 negli spazi di Dialogue Place, Project Ahead sarà ancora una volta in prima linea nella promozione e nell’approfondimento (perché non basta mai!) di temi quali economia e innovazione sostenibile, imprese sociali, finanza ad impatto.

La cooperativa partenopea infatti sarà partner, nonché ospite, di Impact Now Napoli, la terza tappa di Impact Now Italia 2019, il tour di eventi organizzato da Lita.co, piattaforma europea di equity-crowdfunding, dedicato all’impatto positivo e all’imprenditoria sociale e sostenibile.

Il tour durerà 3 mesi, a partire dal 27 settembre, e percorrerà l’Italia passando da 7 città: Catania, Roma, Napoli, Firenze, Bologna, Torino e Milano. Sarà un’occasione d’incontro per imprenditori, investitori, istituzioni e cittadini, per approfondire insieme il tema degli investimenti in linea con gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (SDG) indicati dall’ONU.

Durante la serata partenopea (ma il format è simile in ogni tappa) – scandita da una prima parte riservata agli imprenditori sociali ed una seconda parte aperta al pubblico – si alterneranno diversi speaker esperti del settore con dei workshop su temi e programmi di incubazione e accelerazione d’impresa e sulla misurazione d’impatto.

Conosceremo investitori ed imprenditori sociali di successo; ascolteremo un talk sul fallimento; parteciperemo a un panel discussion in cui esperti del mondo accademico ed imprenditoriale, rappresentanti delle istituzioni, membri di associazioni si confronteranno sull’impact investing in Italia, sull’innovazione sociale, sull’imprenditorialità sostenibile ed inclusiva.

Il programma dettagliato – in definizione – della tappa partenopea è disponibile sul sito impactnow.it .

E non è finita qui! È aperta una #CallForImpact, un concorso per tutti gli imprenditori “a impatto” che potranno candidare il proprio progetto (idea di business o impresa già attiva), presentarla durante la Pitch Competition della serata e vincere uno dei premi messi in palio da LITA.co e dai partner del tour. Maggiori informazioni qui

La serata si concluderà con un Cocktail di networking.

Tutte le info e gli aggiornamenti sull’evento saranno progressivamente forniti sul sito impactnow.it e tramite i social di Project Ahead e dell’incubatore di imprese sociali Dialogue Place

Iscrizione obbligatoria e gratuita su Eventbrite

Project Ahead al Social Enterprise Open Camp

Project Ahead al Social Enterprise Open Camp

Nella splendida cornice della Chiesa di S. Anna dei Lombardi a Napoli si è concluso il Social Enterprise Open Camp, l’evento di portata internazionale interamente dedicato allo studio dell’imprenditoria sociale e del gender equity come valore di investimento, promosso da Fondazione OPES-LCEF Onlus e dal Consorzio della Cooperazione Sociale (CGM). Tra i partner collaboratori c’era anche Project Ahead.

Il forum, tenutosi per la prima volta in Campania, ha riunito più di 250 partecipanti da tutto il mondo tra cui: imprenditori, portatori di idee innovatrici, giovani talenti, esperti del settore, ONG, Cooperative sociali, investitori, business angel, rappresentanti di istituzioni, università ed accademie.

Tra i partecipanti anche i vincitori della VII edizione del Social Chance Wave contest curato da Project Ahead e dedicato all’innovazione sociali tenutosi negli spazi dell’incubatore d’imprese Dialogue Place.

L’Open Camp si è tenuto dal 21 al 25 Giugno tra Napoli e Salerno ed è stato articolato in sessioni plenarie con interventi e testimonianze di speaker e imprenditori sociali affermati sul mercato internazionale e nazionale.

Inoltre nell’ambito dei workshop e dall’analisi dei casi studio, i partecipanti hanno potuto approfondire con il supporto di workshop leader, esperti di settore e testimonianze specifiche alcuni strumenti cardine per la creazione di imprese sociali come: 

  • l’accesso al capitale e il reperimento di finanziamenti
  • lo sviluppo delle imprese d’impatto e la scalabilità e replicabilità di tali modelli di business
  • l’importanza e il valore del capitale umano
  • lo storytelling e il branding
  • la tecnologia e  il supply chain.

Ma il “file rouge” che ha attraversato tutti i momenti di riflessione è stato il Gender Smart Investing, analizzando il ruolo delle donne nella governance di imprese sociali e nella filiera decisionale del mercato del lavoro, ma allo stesso tempo è stata sollevata la necessità di colmare il gender gap.

Social Enterprise Open Camp 2019

A tal proposito secondo il rapporto McKinsey ridurre il gender gap entro il 2025 potrebbe portare a una crescita dell’economia mondiale pari a 12 milioni di miliardi.

Tra i casi studio evidenziati:

MAAM Life Based Value è un’azienda che crea soluzioni digitali per lo sviluppo del capitale umano; il primo e unico programma di formazione digitale al mondo che trasforma le transizioni di vita e le attività di caregiving come la maternità e la paternità in un master in soft skills per la crescita professionale.

CavaRei è un’impresa sociale che opera nel settore della disabilità; partendo dalla sua governance, composta in prevalenza da donne, rappresenta tutte le categorie di socio previste dalla Riforma del Terzo Settore: lavoratore, fruitore, volontario e come socio di un’azienda profit.

NaTakallam, USA e Francia è un’impresa sociale pluripremiata che collega rifugiati politici a opportunità di lavoro a distanza nel settore linguistico. Ad oggi, più di 130 sfollati hanno auto-generato 500.000 dollari attraverso lavori di traduzione o di formazione linguistica. NaTakallam è stato presentato in decine di eventi mediatici, in particolare in Fast Company, PBS, NPR, Al Jazeera e Reuters e in un recente video dell’UNHCR .

Proprio quest’ultima impresa sociale è stata la vincitrice di quest’anno del Social Enterprise Open Camp e a tale vittoria ha in parte contribuito Project Ahead poiché a tale workshop hanno partecipato delle giovani promettenti borsiste che lo scorso aprile hanno vinto il Social Change Wave 2019 con GIVE CHANCE, l’impresa sociale che si prefigge come obiettivo l’inserimento lavorativo delle donne, in particolar modo le rifugiate politiche, attraverso la realizzazione di un brand di moda etica.

E dallo stesso contest arriva anche BABIPLAN, l’idea d’impresa che in occasione del Social Enterprise Open Camp ha partecipato alla Challenge di Enel – Gender Smart Investing and Innovability. Energy is everywhere.

Maria Letizia Esposito